Questo sito web utilizza i cookie per gestire l'autenticazione, la navigazione e altre funzioni. Utilizzando il nostro sito, l'utente accetta che possano essere utilizzati questo tipo di cookie sul proprio dispositivo.

Concept, coreografia e azione Manfredi PEREGO

 

Il progetto coreografico Grafiche del silenzio nasce dal desiderio di trasportare il segno grafico di un disegno sul corpo in movimento. Lo studio coreografico parla tramite segni dinamici i quali, dall'interno del corpo, affiorano muovendo quest'ultimo. Il tema del silenzio è affrontato come necessaria condizione per la realizzazione di un tratto deciso e unico. La modalità grafica di riferimento è lo sho-dò giapponese nel quale non è possibile correggere il segno, ma solamente lasciarlo vivere sulla carta, risultato dell'unione di mente, azione, gesto. In questo senso il corpo in Grafiche del silenzio è inchiostro e pennello assieme, lo spazio è utilizzato come foglio di carta che si crea e si ricrea attorno al corpo in una serie di quadri non necessariamente cronologici, astratti e dinamicamente differenti. L'ambiente sonoro è a tratti tangente la grafia del corpo e in altri momenti indipendente. Anch'esso sembra dipingere l'ambiente.