Questo sito web utilizza i cookie per gestire l'autenticazione, la navigazione e altre funzioni. Utilizzando il nostro sito, l'utente accetta che possano essere utilizzati questo tipo di cookie sul proprio dispositivo.

Concept Agata DEMETRIO, Teodora CASTELLUCCI, Eugenio RESTA
Coreografia Teodora CASTELLUCCI

 

Marzo è il mese delle guerre, delle rinascite, dei combattimenti. Dewey Dell guida gli spettatori in un futuro lontano, in un luogo distante nel tempo e nello spazio, devastato dall'impatto di un meteorite. Dove tornano a rivivere l'offesa della guerra, del combattere, del dramma vissuto dal pianeta e dai suoi abitanti. Il terrore è alle porte, il destino e chiamato a compiersi. Un samurai triste è il primo a mettere piede in questa landa sperduta, con il capo coperto da una maschera, il corpo addestrato alla paura, l'incedere lento e circospetto. A seguire lei, la combattente misteriosa in tuta rosa e casco integrale blu, scortata da tre giganti gonfiabili. E infine lui, sinistra figura dal becco prominente, signore di un oscuro regno annegato nel tempo. La tensione aumenta, l'inquietudine sale, la guerra ha inizio ed è una danza ritmica, rituale nei gesti che racconta più delle parole. Un omaggio alla tradizione nipponica, con mille diramazioni nella produzione manga. E perché no nei videogame. Un confronto con l'artista visivo Yuichi Yokoyama e il drammaturgo Kuro Tanino con i quali collaborano. La colonna sonora è di Demetrio Castellucci con il supporto di Black Fanfare, già assieme nella produzione "Tuono".