Questo sito web utilizza i cookie per gestire l'autenticazione, la navigazione e altre funzioni. Utilizzando il nostro sito, l'utente accetta che possano essere utilizzati questo tipo di cookie sul proprio dispositivo.

Concept Agata, Demetrio, Teodora CASTELLUCCI, Eugenio RESTA
Coreografia Teodora CASTELLUCCI

 

Marzo è il mese delle guerre, delle rinascite, dei combattimenti. Dewey Dell guida gli spettatori in un futuro lontano, in un luogo distante nel tempo e nello spazio, devastato dall'impatto di un meteorite. Dove tornano a rivivere l'offesa della guerra, del combattere, del dramma vissuto dal pianeta e dai suoi abitanti. Il terrore è alle porte, il destino e chiamato a compiersi. Un samurai triste è il primo a mettere piede in questa landa sperduta, con il capo coperto da una maschera, il corpo addestrato alla paura, l'incedere lento e circospetto. A seguire lei, la combattente misteriosa in tuta rosa e casco integrale blu, scortata da tre giganti gonfiabili. E infine lui, sinistra figura dal becco prominente, signore di un oscuro regno annegato nel tempo. La tensione aumenta, l'inquietudine sale, la guerra ha inizio ed è una danza ritmica, rituale nei gesti che racconta più delle parole. Un omaggio alla tradizione nipponica, con mille diramazioni nella produzione manga. E perché no nei videogame. Un confronto con l'artista visivo Yuichi Yokoyama e il drammaturgo Kuro Tanino con i quali collaborano. La colonna sonora è di Demetrio Castellucci con il supporto di Black Fanfare, già assieme nella produzione "Tuono".

 

arrow giallo I PROSSIMI APPUNTAMENTI

Libreria Ubik
mercoledì 19 novembre / ore 17.30
in collaborazione con AUT AUT Rivista di filosofia
LA CONDIZIONE POSTUMANA
Intervengono Giovanni LEGHISSA e Francesco SCARINGI

 

Centro Polifunzionale Integrato Città Sociale / Viale del Basento
21 novembre / dalle ore 18.00 alle ore 20.00
La luna al guinzaglio
LA TAVOLA CELESTE, ovvero lo spazio che offrì bivacco al tempo
in co-produzione con la Soprintendenza Bsae della Basilicata

 

Teatro Francesco Stabile
lunedì 24 novembre / ore 20.30
Compagnia Enzo Moscato
COMPLEANNO
di e con Enzo Moscato

 


 

Matera 2019

 

Che bello, Matera Capitale europea della cultura 2019!

Per noi è una grande gioia. Il Festival si è inaugurato a Matera, per dire: noi siamo qui, la Basilicata è qui e non ci manca la determinazione. Oggi si guarda con speranza al futuro. Noi ci siamo, siamo pronti, con la voglia di continuare un cammino che può portarci molto lontano. Forza tutti.

www.matera-basilicata2019.it