Questo sito web utilizza i cookie per gestire l'autenticazione, la navigazione e altre funzioni. Utilizzando il nostro sito, l'utente accetta che possano essere utilizzati questo tipo di cookie sul proprio dispositivo.

con Nadia CASAMASSIMA
scritto e diretto da Andrea SANTANTONIO

 

Spazio Teatrale La Ricotta
domenica 9 novembre / ore 20.30

 

Biglietto unico: euro 5

Prenotazione: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Una donna è seduta su di una pila di fogli. Sono i suoi progetti, quello che ha scritto nella sua vita lavorativa e creativa. Ha paura che scappino, che volino via, non sa più come tenerli fermi a se. In quelle carte ci sono tutti i suoi buoni propositi, cʼè tutto quanto è stato partorito dalla sua testa. È un bagaglio da custodire con gelosia, ma allo stesso tempo sa che dovrà darli in pasto al mondo. La sua vita è ormai scandita da progetti da scrivere, da pensare, da elaborare, da condividere. Lʼobiettivo è come sempre, quello di cambiare se stessa e quello che la circonda, tentando di migliorarlo e di migliorarsi. Vive un'esistenza di ossessione in continuo contatto con questi fogli, non riesce a distaccarsene. Cercherà di coinvolgere il pubblico nella realizzazione di questi progetti, nel disperato tentativo di vederne anche soltanto uno realizzato. Tutti i suoi progetti restano incompiuti, questo è il grande dramma. Tante anime come la sua sono in attesa di giudizio, di qualcuno che valuti le loro idee. La condizione in cui vive è appena più su dell'insuccesso, subito sotto la stima di sé.

 

arrow giallo I PROSSIMI APPUNTAMENTI

 

lunedì 10 novembre 
Casa del Volontariato
VERNISSAGE ore 19,00
LAWRENCE E ANNA HALPRIN
LO SPAZIO PUBBLICO PERFORMATIVO
a cura di Benedetta Di Donato e Annalisa Metta

 

Il movimento del corpo è una forma di conoscenza, attivazione e configurazione dello spazio... Ogni spazio pubblico possiede un proprio ritmo, una propria musicalità, cui corrispondono coreografie dalla scrittura rigida e predeterminata oppure aperta e riscrivibile. Il paesaggista Lawrence Halprin (1916 - 2009) - anche grazie alla complicità creativa con sua moglie, la danzatrice e coreografa Anna Schuman - è tra i progettisti che più si sono interessati a questi argomenti, con opere che si collocano tra i capisaldi del progetto dello spazio pubblico del Novecento.

 

mercoledì 12 novembre / ore 18,30
N.Av.E._Rione Cocuzzo
DECALOGO_NARRAZIONI INCROCIATE
Varsavia_Quartiere Stowki / Potenza_Quartiere Cocuzzo
Workshop di (ri)scrittura cinematografica

 

Appuntamento_1
Proiezione
DECALOGO I
Io sono il Signore Dio tuo. Non avrai altro Dio fuori di me.
Regia di Krzysztof Kieslowski

 

 


 

Matera 2019

 

Che bello, Matera Capitale europea della cultura 2019!
Per noi è una grande gioia. Il Festival si è inaugurato a Matera, per dire: noi siamo qui, la Basilicata è qui e non ci manca la determinazione. Oggi si guarda con speranza al futuro. Noi ci siamo, siamo pronti, con la voglia di continuare un cammino che può portarci molto lontano. Forza tutti.

www.matera-basilicata2019.it